fbpx

“XII International Nordic Walking Festival”: le impressioni dei partecipanti e dell’organizzatore

1 Luglio 2019  

E’ calato il sipario oramai da una decina di giorni del “XII International Nordic Walking Festival” tenutosi a Bosisio Parini (LC), il 21, 22 e 23 giugno scorsi, e volutamente, a distanza di giorni abbiamo deciso di raccogliere le impressioni a freddo di chi lo ha vissuto e macinando molti chilometri ha deciso di esserci e di vivere assieme agli altri istruttori e amanti del nordic walking uno dei due appuntamenti annuali cardine della SINW. Abbiamo poi raccolto le emozioni di Tiziano Ardemagni, responsabile organizzativo del Team Triangolo Lariano, Master Trainer SINW e responsabile del Circuito Tricolore del Campionato Italiano Nordic Walking Agonistico Federale.

“Il Festival, come il camp, secondo me, sono appuntamenti che danno l’opportunità di conoscere e condividere idee, far conoscere progetti, condividere esperienze che possono essere utili e d’aiuto – esordisce Luca Bergamin neo-maestro della Scuola, che da Mira (VE), non è voluto mancare all’appuntamento. Sono anche momenti dove poter rivedere, con piacere, tanti volti di colleghe e colleghi, che poi diventano amiche ed amici, oltre che conoscerne di nuovi – aggiunge Luca.

Guardo queste occasioni come momenti di opportunità e non posso non ringraziare la SINW e chi anno per anno ha avuto e avrà, l’onore e l’onere di organizzare questi eventi”.

Sabrina Bucchi, Maestra di Roma, a Bisisio Parini ci ha lasciato il cuore: “Il Festival mi è piaciuto tantissimo – ci spiega. C’era una grande aria di festa, di condivisione, di voler stare insieme. Era tangibile l’appartenenza con passione ad una giubba rossa, che accomunava tutti noi. Ogni anno faccio di tutto per esserci perché rappresenta per me un momento di ritrovo di amicizie di lunga data e nuove conoscenze. Di questo Festival ho apprezzato tantissimo tutti e tre percorsi, immersi sempre nella natura. Mi è piaciuta anche la variazione al programma di sabato mattina, quando causa maltempo abbiamo giocato e fatto un lavoro tecnico, nella palestra, e la sessione di nordic workout. L’organizzazione l’ho trovata ottimale in tutto, e non posso che complimentarmi con il team che è stato eccezionale, accogliente e sempre pronto a soddisfare ogni richiesta. Quei posti mi sono rimasti dentro e appena possibile vorrei tornare a scoprirne altri punti e tornare a rivivere quelle emozioni”.

Uno dei partecipanti provenienti da più lontano è Erasmo Natuzzi, conosciuto come Mimmo, che da Santeramo in Colle (BA), ha percorso circa 2000 chilometri per arrivare e tornare a casa: “Questo è il secondo Festival a cui partecipo e ogni volta mi emoziona rivedere tanti  amici, poter allegramente trascorrere con loro tanti momenti assieme, condividere il cammino, conoscere con loro posti nuovi. Ho apprezzato tantissimo i percorsi che ho trovato incantevoli, da cartolina. Non posso che complimentarmi con gli organizzatori – aggiunge Mimmo – che sono stati impeccabili, anche nella scelta del tema del convegno dove sono stati trattati argomenti sulla postura, l’alimentazione, scelta delle scarpe e abbigliamento consono agli allenamenti, oltre che la testimonianza di una Master Trainer che ha raccontato come il Nordic Walking gli ha cambiato la vita”.

Anche Dino Fantato, Maestro di Cinaglio (AT), ha apprezzato tantissimo il Festival: “E’ stato tutto positivo. Bellissimi i luoghi, ottima la scelta della location e nonostante la pioggia della giornata di sabato e andata alla grande. Con qualche indicazione stradale in più avrei raggiunto più facilmente la sede del raduno – aggiunge serafico.”

Orgoglioso, soddisfatto e non più nella pelle, è Tiziano Ardemagni: “Sono felicissimo del lavoro fatto da tutto il Team Triangolo Lariano, nessuno escluso. Non posso che ringraziare la SINW per l’opportunità che ha dato al nostro territorio di poter ospitare un evento di punta della Scuola Italiana di Nordic Walking, che ha avuto partecipanti oltre che da tutt’Italia, anche dall’estero. Leggendo questi giorni sui social le impressioni dei partecipanti, non posso che essere ancor più orgoglioso del Team e della SINW”.

Stefano Suriani, istruttore SINW e giornalista

Commenti

Lascia un commento all'articolo che hai appena letto !