fbpx

Il caldo non ferma la passione

8 Luglio 2019  

Non si finisce mai di imparare”.

Tutti dobbiamo tenerlo presente e questo vale per ogni professione: il medico, l’ingegnere, il cuoco, il giornalista, l’albergatore….. Se poi sei tu che devi trasferire agli altri degli insegnamenti è fondamentale approfondire la materia che sarà oggetto delle tue lezioni. E un istruttore di Nordic Walking per trasmettere tecnica ma anche emozioni deve avere in mente che la sua formazione non finisce mai. E’ probabilmente per questo che una trentina di “giubbe rosse” il 29 e 30 giugno ha affollato sale e spazi verdi della Virtus Cesena durante il corso Tecniche e Didattica dell’insegnamento applicata alla pratica del Nordic Walking”.

Quando ci sono passione e voglia di conoscenza non fanno paura nemmeno il caldo africano e 8 ore al giorno di corso. Aula ma soprattutto pratica all’aperto: le due master Daniela Bortolin Alessandra Antole hanno perfettamente bilanciato questo corso arricchendo il bagaglio di conoscenze dei 30 istruttori che hanno preso appunti ma che, soprattutto, hanno appreso nuovi percorsi didattici. Tra i momenti più interessanti la “diagnostica” dell’errore primario dell’allievo da cui poi deve prendere forma l’intervento correttivo. Ma come insegnano il Nordic gli istruttori? Per capirlo le master Bortolin e Antole hanno chiesto alle magliette rosse di spiegare le fasi della tecnica: dal recupero della camminata naturale, ai vari paralleli al passo alternato. Ne è uscito un campionario di stili, di spiegazioni e di gesti a volte curiosi ma a volte anche imprecisi. Ma è conoscendo i nostri errori che si migliora e di errori gli istruttori ne hanno fatti ma poi le due master hanno corretto (si spera per sempre) gli sbagli. Ma la due giorni è stata anche un’occasione per conoscere persone, scambiare esperienze e intrecciare nuove amicizie . Molto bello il “terzo tempo” durante la serata di sabato quando il gruppo si è concesso, grazie alla padrona di casa Mara Fullin, una sosta gastronomica sulle colline romagnole. Sport, salute, amicizia e benessere: è questa la grande bellezza del Nordic.

Domenico Basso – Istruttore SINW

Commenti

Lascia un commento all'articolo che hai appena letto !