Con il secondo modulo del corso di Biomeccanica e postura si chiude un 2017 di successi

13 dicembre 2017  

Fiesole, 26 Novembre 2017

biom2 26-11In questa seconda edizione 2017 del corso di “Biomeccanica e postura, secondo modulo” i docenti (Rossella Pardelli ed Alessandro Pezzatini) hanno potuto sperimentare una condizione particolare: molti degli istruttori presenti erano “reduci” dal primo modulo padovano di sole due settimane prima. La possibilità di finalizzare in tempo reale una continuazione teorico-pratica così diretta è sicuramente una condizione ottimale per mettere alcuni punti fermi sul rapporto tra la nostra disciplina e la maggior oggettività possibile nelle motivazioni di alcuni “perché” tecnici che la Scuola promuove da tempo. Oltre a questo, l’evoluzione dei due corsi consiglia una loro rivisitazione programmatica per la quale esiste la possibilità di inserimento di un Seminario Tecnico dedicato all’attuazione ed insegnamento di esercizi finalizzati “in vivo”, cioè modificando “ad hoc” alcune tecniche per ottenere risultati specifici e soggettivi. Non potendo far conto su oggettività strumentali specifiche, il nostro lavoro per adesso deve attestarsi sia sul metodo didattico che la Scuola ha costantemente migliorato alla luce di sempre più convincenti esperienze dirette sia sull’interpretazione biom2 26-11atecnica di un gesto comunque sottostante alle leggi della dinamica e della fisica, integrate dalle capacità del soggetto di realizzare un movimento dato e motivato.

In forza di ciò, ipotizziamo appunto l’immissione in calendario 2018 del suddetto Seminario, interamente finalizzato al rapporto conclusivo tra cosa vorremmo e cosa possiamo realmente gestire, per coprire la maggior parte delle richieste che ad ogni corso rimangono sviscerate solo a livello ipotetico.

Nella robusta parte pratica, la dr.ssa Pardelli ha infatti dimostrato come si possa intervenire in tempo reale su ostacoli meccanici spesso silenti e difficilmente riconoscibili per un “non addetto ai lavori”, categoria che raccoglie la maggior parte dei nostri istruttori. Quindi indispensabile conoscere, certo, ma crediamo sia necessario portare ordine tra le mille soluzioni artigianali e certamente “creative” che vediamo utilizzare per ottenere oggettivamente modifiche del gesto che hanno basi quasi sempre soggettive.

Di seguito la lista degli istruttori diplomati:

Andalò Beatrice

Bellucci Fabio Massimo

Bergamin Luca

Bettati Andrea

Burrini Massimo

Carideo Concetta

Casentini Fabio

Marotta Claudia

Novello Massimo

Perri Piera

Pinotti Daniela

Serra Vittorio

Commenti

Lascia un commento all'articolo che hai appena letto !





Accedi

Privacy Policy Cookie Policy